giovedì 30 aprile 2015

Copertina grany square!

Anch'io posso dire di aver realizzato una piccola coperta all' uncinetto con la tecnica " grany square".
È un regalo per mia figlia che userà di sicuro il prossimo inverno. Potra' metterla sopra le ginocchia nelle fredde serate invernali oppure semplicemente per abbellire il letto. I  colori dei filati mi piacciono e il risultato, per me, è soddisfacente!





Un sereno primo maggio e alla prossima!
Un abbraccio Savina

venerdì 24 aprile 2015

25 aprile....

La libertà è come un fiore che nonostante il vento e le intemperie della natura vuole mostrare a tutti la sua bellezza e il suo coraggio!
Grazie a coloro che 70 anni fa ci hanno dato in
dono la libertà ad un prezzo molto caro e noi non abbiamo ancora apprezzato pienamente il loro coraggio e la loro vita!
Sereno fine settimana Savina

martedì 7 aprile 2015

E... si ritorna al lavoro!!!

Eh si! Dopo il pranzo di Pasqua, le scampagnate del lunedì dell' Angelo, si ritorna incessantemente alla quotidianità! E noi donne, oltre al lavoro fuori casa, ( per chi la fortuna di averlo un doppio lavoro), dobbiamo anche assolvere l' impegno giornaliero delle mansioni domestiche. Per fortuna ci vengono incontro prodotti eccellenti che ci aiutano a sbrigare in modo perfetto anche un semplice lavaggio di stoviglie. Ho avuto l'occasione di testare questi prodotti sotto consiglio di mia nipote" Fragrass" che mi ha invitato a provarli!



Sono le cap della Fairy che aiutano a sciogliere veramente anche il grasso incrostato e sei sicura che quando togli i piatti e le pentole della lavastoviglie non  avrai alcun problema nel presentarli subito in tavola o usarle direttamente sui fornelli!
Ed ora al lavoro! Scherzo!!!!
Una serena settimana
Savina

sabato 4 aprile 2015

Le nostre tradizioni


I profumi e i sapori dell' infanzia riemergono fortemente in questo periodo di pasqua, quasi a volermi sussurrare che, nonostante sia trascorso un bel po' di tempo, alcune tradizioni sono così incarnate in ognuno di noi che facciamo fatica a liberarcene. Ma io non voglio assolutamente cancellare questi ricordi profondi che fanno parte della mia vita!
Quand'ero piccola ricordo che il periodo precedente la Pasqua, tutto il paese era in fermento: alle funzioni religiose della settimana santa non mancava nessuno e la preparazione dei dolci pasquali era un dovere al quale ogni buona massaia  non poteva sottrarsi. 
Si incominciava a reperire le uova circa un mese prima, (piu' o meno una cinquantina per famiglia), per timore che poi si restava senza. Si prenotava il forno una o due settimane prima, poiché ogni famiglia aveva bisogno almeno di un giorno o due per poter infornare tutti i vari tipi di dolci della nostra tradizione pasquale calabrese (cuzzupe, fraguni, pitte chine, bucconotti). Poi si compravano le fascine di legna ( le frasche) , che servivano a riscaldare il forno! I somma non avevamo un minuto di tempo per fermarci! Era una festa per noi bambini! Anche perché poi tutto ciò si condivideva con gli altri, parenti e amici.
Anche quest' anno io, la suocera e mia cognata abbiamo voluto riprendere la tradizione ( in realtà non ci siamo mai fermate...) e preparare qualcosa da poter poi gustare insieme il giorno di pasqua, pasquetta e oltre!


Pitte chjne

 Mia suocera: l'esperta del forno a legna!




Da qualche tempo alla lista dei dolci si sono aggiunte le "pastiere" della tradizione napoletana e noi non potevamo certo non farle!





E con questa breve storia delle nostre tradizioni pasquali auguro a tutti voi una serena e felice Santa Pasqua!
Savina